7-9 Luglio 2017

Laboratorio Cautero a Savorgnano del Torre (UD) Venerdì dalle ore 14.00 alle ore 17.00 circa Sabato dalle ore 9.00 alle ore 17 circa Domenica dalle ore 9.00 alle ore 14.00 circa con pausa pranzo.

Le ceramiche ad alta temperatura possono avere la superficie più forte e stabile tra tutte quelle fino ad ora generate dall’umanità. Sopratutto sono le superfici perfette per il contatto permanente coi cibi rispetto a inox, polimeri (plastica) di vario genere e cristallo che contiene il 24% di piombo.

La natura ci fornisce molti materiali che possono essere impiegati nei rivestimenti del gres e della porcellana perchè alle alte temparature la loro fusione è facilitata.

Durante il corso saranno realizzate prove per smalti da gres o porcellana contenenti tra l’altro ceneri di legna e argille.  Ogni partecipante se vorrà potrà portare al corso una modica quantità di cenere di legna integrale (circa grammi 400 ) che verrà trattata e inserita nelle formulazioni dei vetri.

Programma:

Venerdi pomeriggio: Dalle ore 14 alle ore 15 esecuzione di prove di smalti – cottura serale/notturna delle prove  – Sabato mattina: Scelta delle formule migliori e ripetizione per ulteriori conferme ed eventuale applicazione su piccole forme fornite dall’organizzazione – cottura serale – Domenica mattina: – sfornata e discussione sui risultati – durante la pausa di cottura analisi dei contenuti chimici delle materie impiegate

Dettagli sui lavori e organizzazione

Il corso inizia scegliendo dal campionario proposto gli smalti preferiti che saranno quindi copiati componendoli dalla formula. Ogni gruppo è composto da due a  tre persone che lavorano con una bilancia graduata fornita dall’organizzazione e svolgeranno a turno le mansioni di approvigionamento materiali, pesatura e applicazione dello smalto. Ogni partecipante riceverà 10 supporti per le prove. Il lavoro è da considerarsi collettivo e quindi tutti possono fotografare il lavoro di tutti. Se il partecipante preferisce lavorare in proprio dovrà munirsi di una personale bilancia di precisione che dovrà essere con definizione/errore di almeno grammi 0,1. Il peso di ogni smalto pesato è attorno ai 10 grammi; peso che consente di fare una applicazione di una superficie massima di circa cm 9 x 9. Le singole prove sono di proprietà di chi le ha realizzate e saranno suddivise nel caso di lavoro di gruppo.